|  |  | 

Viaggio in auto Giorno 2 – Saragozza-Pamplona

E di nuovo in viaggio. Oggi vogliamo vivere due città in un giorno, San Sebastián è la destinazione e sulla strada pranziamo a Pamplona …

0 0 votes
Article Rating

Siete mai stati a Pamplona? Probabilmente no. Ma sicuramente avrete visto le immagini di Pamplona. Questa è la città in cui i tori sono autorizzati a cacciare gli esseri umani una volta all’anno. Per poi atterrare nell’arena dopo 825 metri come punizione. 6 tori, 4 buoi e 3000 persone. La maggior parte del tempo, le persone probabilmente inciampano l’una nell’altra …

Corsa dei tori a Pamplona (Fonte: Pamplonabullruntickets.com)

Dopo il solito lungo periodo di indecisione, la mia figlia maggiore propone di andare a San Sebastián oggi e di fermarsi a Pamplona lungo la strada. Una buona idea!

Marmellata premiata all’Hotel Sauce

La mattina è iniziata con una buona colazione nel nostro Hotel Sauce, in qualche modo divertente e grazioso. L’hotel non solo offre una caffetteria piena di torte di qualità eccellente, ma ha anche marmellate premiate nella sua gamma. Non sapevo che ci fossero dei prezzi per questo… Così provo tre delle varietà insieme a un croissant molto molto mediocre. Hmm. Si tratta di combinazioni di sapori interessanti. Ma non ne capisco il senso. Fragola, lampone e vaniglia sono le scelte più ovvie, mela e mora le abbiamo già provate, ma pomodoro e peperoncino fanno un po’ paura a colazione. Ma probabilmente sono solo offeso dal fatto che la mia gioia per un buon croissant sia stata delusa (di nuovo). Caro Hotel Sauce, ti prego di cambiare questa situazione. Era tutto così bello. Non è necessario servire quella monnezza fradicia per colazione!

Il bel tempo rende le immagini colorate

Il tempo è molto migliore di ieriC’è una brezza fresca. Il cielo si è aperto, la luce è fantastica. Anche il mattone giallo, che tende ad apparire malandato e che domina la scena stradale di Saragozza, sembra improvvisamente più amichevole e prezioso. Prima di scendere al parcheggio sotterraneo, scattiamo qualche altra foto di El Pilar e Co. Incredibilmente impressionante e da vedere! È la prima volta che provo le funzioni di Lightroom per regolare la geometria dell’immagine. Come potete vedere, ci sono riuscita con diversi gradi di successo, ma continuerò ad esercitarmi!

Partiamo in direzione di Pamplona. Partiamo dall’autostrada e all’inizio il paesaggio rimane un po’, diciamo, pallido e non proprio bellissimo. A un certo punto decidiamo di percorrere il resto del breve tratto di strada. Il che è un’ottima decisione, perché troviamo direttamente un bellissimo e gigantesco acquedotto che altrimenti non avremmo visto.

Sì, i romani… Non pensarci…

Wikipedia ci dice che si tratta dell’acquedotto di Noáin. Pensavo che la colpa di questo progetto infrastrutturale fosse dei Romani, che probabilmente oggi non verrebbero costruiti perché una rara specie di scarafaggio da qualche parte sta portando piccoli coleotteri alla scuola di scarafaggi. Ma fu il re Carlos III di Spagna a far costruire questa meraviglia, lunga oltre 1 chilometro e composta da 96 archi, nel 1782. Mentre la fase di costruzione è stata certamente più lunga di un anno …

Il paesaggio sta cambiando, come potete vedere. C’è più feeling con la Toscana. I colori diventano più freschi. Il verde è più ricco, il giallo più intenso. Bellissimo! E raggiungiamo Pamplona. Dopo ore di ricerche, il mio caro ha scelto il ristorante, abbiamo parcheggiato direttamente sotto l’arena – ovviamente – nel parcheggio sotterraneo. Ancora una volta ammiro l’ingegneria civile spagnola e siamo già davanti a La Olla.

La Olla a Pamplona

All’inizio sono un po’ deluso perché sembra più un posto turistico nella zona pedonale. E siamo ampiamente ignorati dal servizio sovraccarico in quel momento. Ma quando ci sediamo e prendiamo il menu, capisco perché la mia bambina ha scelto La Olla.

Al tavolo accanto, la coppia spagnola ha un’ultima salsiccia nel piatto, che in qualche modo mi sorride. Chiedo alla gentile cameriera se possiamo ordinare anche quello. Funziona e vengo a sapere che i piccoli furfanti si chiamano Txistorra. Dovrei anche ordinarne solo due come saluto dalla cucina, perché altrimenti sarebbe troppo.

D’acuerdo! Quando arrivano le due salsicce, concordiamo subito che si tratta di quello che hanno a Pamplona. Con salsicce … La consistenza tipica delle salsicce spagnole, ma non troppo fine o filtrata troppo spesso. Buona consistenza! E naturalmente trasuda rossore dalla salsiccia. È necessario utilizzare del pane davvero buono (!) per non lasciare che questo olio aromatico malsano e delizioso vada sprecato.

Poi avevo ordinato qualcosa a base di peperoncino. Si chiama Pimientos de Cristal. Quando è arrivato il piatto è rimasto inorridito. Sembrava un incubo viscido a causa della mancata refrigerazione. Ma: tutt’altro. Mega-gustoso. Ancora leggermente sodo al morso. Forse si sarebbero potuti rimuovere i singoli thread, ma questo è un po’ come spaccare il capello in quattro. Una leggera acidità al palato con la leggera dolcezza dei peperoni. Molto gustoso! Grande antipasto.

Viaggio in auto nel Nord della Spagna Giorno 2 Saragozza Pamplona La Olla
Peperoni rossi, non viscidi.

Poi arrivano le cozze. Un’ottima salsa. E onestamente, con molti piatti, dipende… Leggera acidità dell’aceto di sidro di mele bianco. E poi doveva esserci del cognac nella salsa, che sinceramente non ho assaggiato. Ma era mega gustosa e semplicemente più interessante delle cozze nel tipico brodo di vino. Raccomandazione chiara!

Road Trip Spagna del Nord Giorno 2 Saragozza Pamplona Ristorante La Olla
Cozze. Gustoso!

Il polpo, che ho mangiato come piatto principale, si è purtroppo staccato. A tratti aveva un retrogusto molto amaro. Probabilmente gli aromi della tostatura nella padella avevano colonizzato la ghisa per un po’. Ma ero già praticamente pieno e avevo smesso di mangiare.

Il mio spilungone aveva ordinato il Bacalao. Tuttavia, il baccalà viene preparato in modo diverso, soprattutto in Portogallo ma anche in Spagna. Tradizionalmente veniva essiccato sotto sale, il che, a mio parere personale, non giova né al gusto né alla consistenza. Trovo che diventi gomma salata. Per molte persone, tuttavia, il bacalao è una vera e propria delizia. Quindi, per una volta nella vita, dovete scoprire a quale gruppo appartenete.

Road Trip Spagna del Nord Giorno 2 Saragozza Pamplona Ristorante La Olla
Pulpo. Un po’ amaro, purtroppo.

Così il servizio super attento è stato colto di sorpresa quando ci siamo improvvisamente seduti davanti a due piatti relativamente pieni e abbiamo affermato di essere sazi. Non mi ha abbandonato e gli ho spiegato il problema di Pulpo dal mio punto di vista. Ma ha aggiunto che eravamo comunque sazi, perché tutto il resto era molto buono e anche “abbondante”. Lo trafisse e scomparve in cucina. Sono tornati e hanno chiesto se potevano invitarci per il dessert. 110 chili di me hanno gridato “sì” e il destino ha fatto il suo corso.

Road Trip Spagna del Nord Giorno 2 Saragozza Pamplona Ristorante La Olla
Geniale! Basta!

Teja de chocolate Blanco dovrebbe chiamarsi. Quando l’ho cercato su Google, sono venute fuori altre cose, quindi per favore non prendetelo troppo sul serio. Comunque, si trattava di una mousse al cioccolato bianco. Insomma, c’era del formaggio cremoso incorporato. Un po’ di lime ha aggiunto un tocco di acidità. La mousse è stata guarnita con pistacchi e cocco finemente grattugiati. Quanto basta per creare una sottile aggiunta ed estensione all’esplosione di sapori. Senza il predominio di un singolo aroma. Accanto una foglia di menta, sopra alcuni pezzi di fragola dolci e mordidi e alcuni frutti di bosco. Il tutto disposto su una base di pasta frolla sottilissima.

Road Trip Spagna del Nord Giorno 2 Saragozza Pamplona Ristorante La Olla

Wow. Gustoso! Si può andare a Pamplona solo per questo. E poi mostreranno al bestiame chi comanda in casa! La mia opinione su La Olla: super raccomandabile. Ottimo rapporto qualità/prezzo. Servizio follemente attento, a parte una leggera debolezza all’inizio.

Quindi, eccoci qui. Ti risponderò più tardi!

Arnd

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments